Sedi di Telemis

TELEMIS IN BELGIO 

Telemis SA
2 avenue Athéna
B-1348 Louvain-la-Neuve (Belgio)
Tel: +32 10 48 00 11
Fax: +32 10 48 00 20
E-mail: info@telemis.com

zoom

 

TELEMIS IN LUSSEMBURGO

Telemis International SA
43 Boulevard Prince Henri
1724 Lussemburgo (Lussemburgo)
Tel: +32 10 48 00 11
Fax: +32 10 48 00 20
E-mail: info@telemis.com

zoom

 

TELEMIS IN FRANCIA

Telemis SAS - Tolosa
PA Cassé II
7 Rue Jean Monnet
F-31240 Saint Jean (Francia)
Tel: +33 5 34 27 01 11
Fax: +33 5 61 09 63 82
E-mail: info@telemis.fr

zoom
 

Telemis SAS - Parigi
48 rue du Général Roguet
F-92110 Clichy (Francia)
Tel: +33 1 41 27 07 49
E-mail: info@telemis.fr

zoom

 

TELEMIS IN ITALIA

Telemis SRL
Via Sansovino 217
I-10151 Turin (Italia)
Tel: +39 011 73 900 91
Fax: +39 011 45 32 676
E-mail: info@telemis.it

zoom

 

TELEMIS IN SVIZZERA

Telemis SA/AG
Route des Falaises 7
CH-2000 Neuchâtel (Svizzera)

Tel: +41 79 252 31 58

E-mail: info@telemis.com

zoom

 

Risultati da record per Telemis con il sondaggio sulla soddisfazione clienti 2014.

La qualità dei prodotti e dei servizi al cliente è fondamentale in Telemis. Per misurare il livello di qualità, Telemis conduce regolarmente sondaggi sulla soddisfazione dei clienti e oggi rende noti i risultati del sondaggio 2014. Questo studio non mira solamente a misurare la soddisfazione dei clienti in relazione ai prodotti, ma si prefigge anche di andare oltre, analizzando la qualità dei servizi di installazione e post-vendita presso il cliente, oltre che dell'assistenza tecnica. Al sondaggio hanno risposto i responsabili dei reparti di radiologia, informatica e dei sistemi PACS di 198 sedi clienti. Quali sono i punti principali? Oltre al tasso di risposta piuttosto elevato, del 74%, un dato che rende il sondaggio molto rappresentativo della realtà, emerge un "Net Promoter Score" (NPS) particolarmente interessante. La nozione di NPS è ben nota nelle ricerche di mercato e misura la soddisfazione generale della clientela in relazione a un prodotto o servizio. L'NPS varia da -100% a +100%, con un valore del 50% considerato eccellente. Con il sondaggio 2014 gli utenti hanno quindi premiato Telemis con un NPS del 68%. Per comprendere cosa significhi possiamo considerare che l'iPad di l'Apple ha totalizzato nel 2012 un NPS del 65%, mentre Amazon ha conseguito il 69% e Adobe e HP si sono "accontentate" rispettivamente del 33% e del 34%. Quasi il 97% degli utenti si sono detti soddisfatti del sistema PACS di Telemis! Oltre il 72% dei clienti ha valutato anche la propria relazione con i tecnici Telemis come molto soddisfacente. Il sondaggio ha rivelato un quadro piuttosto positivo anche per la qualità dell'assistenza, con un voto positivo del 95% che ha preso in considerazione parametri quali facilità di accesso, tempistiche di risoluzione dei problemi e qualità della soluzione adottata. Tali cifre rappresentano inoltre un miglioramento rispetto ai dati rilevati nel 2012 sotto tutti i punti di vista. I risultati dello studio sono stati verificati dalla società internazionale "Listen", specializzata in ricerche di mercato. 04/07/2014

La dematerializzazione totale via Web - L'esperienza del Centro Ospedaliero di Mouscron.

Il Dottor Dechambre, Primario di Radiologia del Centro Ospedaliero di Mouscron Il Centro è dotato del sistema PACS Telemis-Medical dal 2007. Uno degli obietti vi prefissati era quello di dematerializzazione tutte le immagini esternamente con uno strumento pratico e funzionale che garantisse la riservatezza dei dati . In un primo momento, il Centro ha previsto una fase di transizione con distribuzione sia su CD-ROM che tramite Web delle immagini ai destinatari esterni. Nel marzo 2008, in seguito all'organizzazione di sessioni informative e dimostrative per tutti i medici esterni, i responsabili del progetto all'interno dell'ospedale hanno definito un gruppo di utenti campione, includendo persone con vari livelli di esperienza informatica, per definire congiuntamente procedure e processi. Dal 2010, questo stesso gruppo ha espresso il suo desiderio di non ricevere più CD-ROM ma di lavorare esclusivamente tramite Web. Tuttavia, per lasciare tempo alla maggior parte degli utenti di migliorare globalmente le proprie attrezzature informatiche, la struttura ha deciso di interrompere la produzione sistematica di CD-ROM solo nel gennaio 2011. Che lezione possiamo trarne? Le sessioni formative pratiche sono state accolte favorevolmente. Il gruppo campione ha permesso di mettere a punto i processi legati allo strumento Web e al tempo stesso di fornire molte informazioni ai pazienti , ad esempio tramite brochure. Elemento molto apprezzato dai nostri contatti è stata la possibilità di inserire un link cliccabile nei report inviati ai destinatari tramite un sistema di messaging sicuro. Questo collegamento permette di visualizzare le immagini sul server Web con un solo clic, senza dover inserire alcuna credenziale di autorizzazione. Il Centro di Mouscron ha riscontrato una notevole riduzione della produzione di CD-ROM (passata da 22.320 all'anno nel 2008 a 7.600 CD-ROM all'anno nel 2011). Attualmente la masterizzazione dei CD-ROM (circa 1.850 nel 2013) è riservata a esigenze ben precise di medici esterni all'area geografi ca di Mouscron e Tournai (3% delle domande) o per l'analisi da parte di periti. * Presso il Centro di Mouscron, che conta 350 posti letto e 8 radiologi, il 34% delle richieste proviene da medici esterni all'istituto mentre il 66% da medici del Centro stesso (per pazienti ricoverati e consultazioni) 15/06/2014

Determinazione del ferro e del tessuto adiposo epatico... con il PACS?

Il sovraccarico di ferro epatico può essere correlato a emocromatosi, un'anomalia ereditaria responsabile di eccessivi depositi di ferro nell'organismo. Le complicanze possono essere gravi (cirrosi, epatocarcinoma ecc.): per questo motivo l'individuazione e il trattamento precoci sono essenziali. La diagnosi di tale anomalia è tanto più complessa in quanto la malattia è asintomatica e per molti anni confermabile esclusivamente con biopsia epatica. Il progresso delle tecniche di imaging Sebbene la genetica abbia permesso la diagnosi della maggior parte delle emocromatosi, resta il problema delle forme atipiche. Per la sua sensibilità alla presenza di ferro, la tomografia a risonanza magnetica (MRI) ha oggi compiuto un importante passo avanti verso la determinazione accurata del ferro presente a livello epatico. Viene analizzata la riduzione del segnale generato dal fegato sulle sequenze di tipo gradient echo con tempi di echo crescenti e utilizzando come riferimento i muscoli paraspinali. E stato dimostrato che la risonanza magnetica può fornire una determinazione dell'accumulo di ferro a livello epatico equivalente a quella fornita dalla biopsia. Il Professor Yves Gandon del Centro Ospedaliero Universitario di Rennes E questo studio, e il passaggio dalla teoria alla pratica, che ha appassionato il Professor Yves Gandon, da oltre 15 anni Direttore Medico del dipartimento di Medical Imaging del Centro Ospedaliero Universitario di Rennes. Non soddisfatto di convalidare clinicamente queste tecniche, ha egli stesso sviluppato gli algoritmi informatici che permettono di automatizzare il calcolo. In pratica, il radiologo deve posizionare cinque regioni di interesse sull'immagine MRI per generare direttamente le relative curve. Un sito Web permette già di procedere al calcolo online. Sono sufficienti solo pochi minuti per stabilire la connessione a Internet e al sito, effettuare le misurazioni e ottenere il risultato. Cosa centra il PACS in tutto questo? L'installazione del nuovo PACS Telemis-Medical presso il Centro Ospedaliero Universitario di Rennes ha permesso di agevolare e ottimizzare le operazioni. Grazie alla collaborazione tra il Centro e Telemis, il Professor Gandon ha potuto creare una versione plug-in dell'algoritmo per il suo PACS. In termini concreti, tutti gli utenti del PACS possono semplicemente selezionare l'immagine desiderata e fare clic sul collegamento "IronByMr". Il resto dell'operazione di aggiornamento, di caricamento del plug-in e delle immagini è completamente automatico e non richiede tempo o intervento manuale. E sufficiente posizionare le regioni di interesse per visualizzare e integrare nel PACS i risultati grafici. Viene inoltre visualizzato un report sotto forma di bozza. Tutti i PACS Telemis? Per promuovere la diffusione di questo strumento nell'ambito della comunità medica, il Prof. Gandon ha deciso di rendere disponibile il suo plug-in a tutti i clienti Telemis. "Basta recarsi sul sito www.ironbymr.fr e seguire le istruzioni", commenta il Professore. "In questo modo tutti i radiologi utenti di Telemis possono ora utilizzare l'algoritmo per determinare la concentrazione di ferro e grasso epatico (1,5 T e 3 T) con la stessa facilità dei radiologi del Centro di Rennes". 01/05/2014

Pagine

Subscribe to telemis.com RSS