RSNA : 15a partecipazione.

Telemis presenta la nuova versione 4.6 del PACS al congresso RSNA (Radiological Society of North America) di Chicago. Fin dalla sua istituzione nel 1999, Telemis ha voluto affermare la propria posizione di attore internazionale nell'ambito dei sistemi PACS. Questo congresso offre l'occasione per discutere di nuovi progetti con i clienti e i potenziali clienti in un ambiente lontano dalla intensità che caratterizza quotidianamente il mondo medicale. Appuntamento tra qualche giornio a Chicago! (McCormick Place, stand 1802, dal 30 novembre al 5 dicembre 2014)  

Il software PACS Telemis di prossima generazione ancora più veloce e completo di potenti strumenti di misurazione e comunicazione.

La versione 4.5 della piattaforma di comunicazione e archiviazione leader del settore presentata in occasione dell'evento JFR 2013 Telemis, azienda specializzata in soluzioni di imaging medicale, ha presentato la nuova versione del suo apprezzato software PACS (Picture Archiving and Communication System). Telemis-Medical PACS versione 4.5 migliora la velocità e la precisione diagnostica e integra potenti strumenti di misurazione, monitoraggio e confronto tra i dati delle misurazioni nel tempo. Il nuovo software amplia inoltre il supporto offerto per le attività di collaborazione grazie a efficienti e sicure funzionalità di trasmissione e condivisione delle immagini medicali in formato digitale. Lanciato in occasione della manifestazione Journées Françaises de Radiologie (JFR) a Parigi, Telemis-Medical PACS versione 4.5 mette a disposizione degli utenti nuovi strumenti per il monitoraggio e il confronto delle misure eseguite sulle aree lesionate, oltre a tecniche migliorate di co-registrazione di più immagini. Importanti anche i miglioramenti apportati all'accesso al database e allo streaming delle immagini, ora ancora più veloci. L'ultima versione della piattaforma introduce un nuovo concetto di scambio delle immagini integrato e semplice tra strutture dotate di Telemis PACS. Velocità: Velocità e prestazioni sono criteri importanti per ospedali, cliniche e ambulatori medici che desiderano migliorare l'efficienza e la precisione diagnostica mediante l'uso di una piattaforma PACS. Con Telemis-Medical PACS versione 4.5, Telemis ha significativamente migliorato velocità e reattività, puntando a ottimizzare il database e l'indicizzazione dei contenuti. La visualizzazione di grandi volumi di immagini è ora più rapida grazie alla nuova tecnologia di server streaming per grandi volumi di immagini, mentre il modulo "TM- Prefetcher" consente di precaricare le immagini su una console da un archivio PACS regionale. La versione 4.5 integra inoltre miglioramenti alla soluzione di distribuzione delle immagini regionale TM-Publisher Web che consente l'accesso sicuro via Internet a immagini e dati. Le nuove caratteristiche DICOM e la funzione di ripubblicazione permettono di accedere rapidamente a immagini e dati archiviati, eliminando la necessità per il personale medico esterno di inviare richieste specifiche per i dati più vecchi. TM-Publisher Web è compatibile con reti regionali quali la RSW (Réseau de Santé Wallon, la rete sanitaria della regione vallona). Precisione: Per facilitare le misurazioni dei progressi di una patologia, Telemis-Medical PACS versione 4.5 presenta una soluzione migliorata per il monitoraggio e il confronto dei risultati radiologici. Il confronto semplice e rapido con esami precedenti e le misurazioni di nuove lesioni possono ora essere archiviati tramite un'interfaccia intuitiva con solo pochi clic. Le funzionalità di confronto multimodali assicurano diagnosi precise, mentre la nuova interfaccia utente grafica è ottimizzata per le esigenze degli specialisti della radiologia. Comunicazione: L'ultima release del software Telemis comprende anche funzioni di comunicazione potenziate per facilitare la collaborazione tra strutture mediche diverse. Con la versione 4.5 Telemis-Medical PACS gli utenti possono comunicare con le quasi 200 cliniche e strutture mediche che utilizzano attualmente la piattaforma PACS Telemis. Per inviare in modo rapido e sicuro immagini digitali a un'altra struttura bastano tre soli clic: ciò riduce tempi e costi, oltre a eliminare la scomodità di dover trasferire le immagini su CD-ROM e inviarle con corriere espresso quando è necessario ottenere una seconda opinione o trasferire i pazienti in un'altra struttura. Stéphane Ketelaer, CEO di Telemis, ha affermato: "Oltre a offrire ai nuovi utenti PACS le innovazioni più recenti nel campo dell'archiviazione, richiamo e condivisione di immagini, la nuova versione del software Telemis-Medical PACS rappresenta anche un modo per ringraziare i clienti esistenti che si sono affidati a noi per molti anni. Telemis-Medical PACS versione 4.5 offre a tali clienti un modo semplice e sicuro di comunicare tra strutture diverse, oltre a un software veloce e ancora più potente che supporta le tecnologie più avanzate per massimizzare la precisione diagnostica". Come negli anni precedenti, Telemis ha colto l'occasione della manifestazione Journées Françaises de Radiologieper presentare i prototipi e le tecnologie più avanzate. I visitatori possono condividere le proprie opinioni con i tecnici di Telemis, discutere i vantaggi delle diverse tecnologie presentate durante l'evento e votare i propri prototipi tecnologici preferiti. Le tecnologie che riceveranno il maggior numero di voti avranno priorità ai fini dell'integrazione nelle versioni future del software Telemis-Medical PACS. 18/10/2013

Réseau Santé Wallon.

Nato in seguito all'iniziativa della Fédération Régionale des Associations de Télématique Médicale en Wallonie(FRATEM), il Réseau de Santé Wallon consente lo scambio sicuro di informazioni tra i medici che intervengono per uno stesso paziente. Concretamente, risultati di laboratorio e i referti medici sono accessibili ai medici coinvolti nel monitoraggio di un paziente, presso un medico generico oppure presso gli ospedali, ad esempio nei casi di urgenza. Oggi, accanto alla trasmissione protetta dei risultati in formato di testo, l'RSW arricchisce le sue funzioni con un collegamento "immagine" ai referti di radiologia e, più in generale, di immagini diagnostiche. In pratica il medico, che già poteva accedere ai risultati in formato di testo di un esame radiologico del suo paziente, ora potrà usare un semplice browser Internet per cliccare un hyperlink e visualizzare l'imaging medicale. Telemis s'inserisce in questo percorso e lo sostiene appieno. Molto presto a tutti i siti ospedalieri provvisti della tecnologia TM-Publisher Web sarà offerta la parte Telemis del modulo di connessione "RSW" senza costi supplementari! Oltre una ventina di ospedali potranno così inviare un collegamento immagine con tutti i referti di imaging medicale, incluso radiologia, medicina nucleare e qualsiasi altro tipo di indagine, come microscopia, dermatologia ecc. Grazie a questo modulo, tutti i medici generici potranno richiamare le immagini corrispondenti con un semplice clic sul referto medico. E tutto questo senza bisogno di caricare CD-Rom o di introdurre codici di accesso particolari. Questa ottima iniziativa comporta un importante passo avanti nella qualità della medicina vallone. Orgogliosa del leitmotiv della sua industria "Per ampliare la vita umana", Telemis non poteva che unirsi a questo progetto di grande risonanza! 04/09/2013

Il legame tra ricerca e validazione clinica: il ruolo del PACS al CRLCC di Rouen.

Il Centro Henri Becquerel di Rouen e il laboratorio QuantIF dell'università di Rouen sono uniti da un legame privilegiato che si traduce nella condivisione di risorse chiave, tra le quali il Prof. Pierre Vera e la sua equipe. Tuttavia, il legame tra i progressi di un laboratorio di ricerca e la validazione clinica su larga scala è sempre stato piuttosto difficile da realizzare: come validare rapidamente un algoritmo in ambiente clinico su un numero conforme di pazienti, limitando il tempo necessario per il medico? I plug-in del PACS Telemis integra di serie un plug-in che consente all'equipe di ricerca di aggiungere funzionalità al visualizzatore attraverso tre "A.P.I." (Application Program Interface). Il laboratorio QuantIF ha già sviluppato circa una decina di plug-in: "Il nostro ultimo passo avanti consiste nella misurazione della superficie muscolare e adiposa tramite scanner: ciò permette agli ematologi di valutare meglio la risposta terapeutica alla chemioterapia", spiega Romain Modzelewski, tecnico informatico al CRLCC di Rouen, addetto al laboratorio QuantIF. "Si passa dalla validazione di alcuni casi sperimentali al potenziale utilizzo su tutti i pazienti". Con un semplice clic? Per un medico, validare un nuovo algoritmo in un esame sarà semplice come cliccare sull'icona del plug-in nell'interfaccia Telemis. Invece di costringere i medici a recarsi nei centri di ricerca, è il centro di ricerca che entra nella quotidianità del medico. 02/08/2013

Pagine

Subscribe to telemis.com RSS