Telemis annuncia ricavi eccezionali grazie alle tecnologie PACS all'avanguardia per la diagnosi precoce e accurata di gravi patologie

Il risultato della strategia sui 'MACS' e di importanti investimenti in R&D è, per la dodicesima volta consecutiva, un anno di redditività con un incremento dei ricavi del 6%

Telemis, l'azienda attiva nel settore dell'acquisizione di immagini in medicina, specializzata nei PACS (Picture Archiving and Communication Systems, Sistemi di comunicazione e archiviazione delle immagini), ha annunciato un altro anno commerciale da record, con ricavi cresciuti del 6%. In questo 12o anno consecutivo di redditività, gli ultimi risultati riflettono il successo della strategia in atto di Telemis: forti investimenti nell'R&D per la realizzazione di soluzioni MACS (Multimedia Archive and Communication Systems, Sistemi di comunicazione e archiviazione multimediali) all'avanguardia come supporto precoce e accurato nella diagnosi dei tumori, delle malattie cardiache e di altre patologie importanti.

I conti verificati per l'anno fiscale che si è chiuso al 31 marzo 2014 mostrano una crescita dei ricavi annuali di Telemis da €7 839 853 a €8 345 023 con un utile netto di €665 338. La crescente solidità della posizione finanziaria si riflette anche nel valore del capitale netto, di €6 058 630, su uno stato patrimoniale di €14 248 711, con una liquidità disponibile di €2 647 016.

Telemis attribuisce la sua crescita in corso all'evoluzione della strategia sui MACS, ideata per offrire soluzioni che consentano agli operatori sanitari di registrare, archiviare, recuperare e condividere in modo semplice e rapido qualunque tipo di materiale relativo all'acquisizione di immagini, comprese quelle non radiologiche. Questa strategia è stata sviluppata in stretta collaborazione con gli utenti, utilizzando anche i feedback ricevuti durante una serie di incontri periodici con gruppi di utenti dei prodotti Telemis. Un tema sempre attuale sono gli ingenti investimenti nell'R&D che portano alla realizzazione di strumenti nuovi e più potenti, come l'ultima versione dei PACS Telemis (versione 4.5), lanciata lo scorso anno durante l'esposizione tecnica e il congresso delle Journées Françaises de Radiologie (JFR).

All'incontro annuale con gli azionisti, il CEO del gruppo Telemis, Stephane Ketelaer, ha così commentato la presentazione dei risultati: "Dodici anni consecutivi di redditività e di incremento progressivo dei ricavi sono la testimonianza della nostra strategia di sollecito ascolto nei confronti degli operatori sanitari, ai quali rispondiamo attraverso cospicui investimenti mirati nell'R&D. Il risultato di tutto questo è un elevato livello di soddisfazione dei nostri clienti, grazie a prodotti, tecnologie e servizi ai massimi livelli che offrono loro soluzioni che li aiutano a fornire ai pazienti la migliore assistenza possibile. Una diagnosi precoce e accurata è essenziale per ottimizzare gli esiti di malattie cardiache, tumori e altre patologie, ed è totale l'impegno di Telemis a utilizzare le proprie conoscenze e competenze per ottenere un impatto positivo"

Ha poi aggiunto: "Prevediamo di presentare nuove implementazioni dei MACS entro quest'anno in Europa, mentre altre soluzioni Telemis troveranno nuove opportunità in diverse aree geografiche, di pari passo con il desiderio degli utenti di abbandonare strumenti datati o meno efficienti."
27 agosto 2014