RSNA 2011: Da PACS a MACS – La soluzione multimediale di nuova generazione di Telemis

Nel software PACS di seconda generazione il supporto integrato per immagini DICOM e non DICOM si fonde con ampie funzionalità di condivisione e multimedia

Telemis, azienda specializzata in soluzioni di imaging medicale, offre ai visitatori dell'evento RSNA di quest'anno un'anteprima del software PACS (Picture Archiving and Communication System) di seconda generazione, che associa avanzate funzioni multimediali con il supporto di immagini sia DICOM sia non DICOM.

Basato sulla più recente versione del software PACS Telemis-Medical, il nuovo “MACS” (Multimedia Archiving and Communication System) mette a disposizione un'unica soluzione integrata per la condivisione, l'archiviazione, il recupero e la modifica di immagini digitali, video ad alta definizione e altri file multimediali per un'ampia gamma di discipline mediche. Sono supportati tutti i formati DICOM standard, compresi DICOM-RT, DICOM Multiframe e DICOM-Video.

Il sistema MACS consente a radiologi, specialisti di medicina nucleare, endoscopisti, chirurghi, medici clinici e a vari altri professionisti del settore medico di accedere in modo rapido e semplice agli stessi strumenti e funzionalità di visualizzazione tramite un'interfaccia intuitiva e coerente. Il sistema MACS non solo consente di condividere informazioni all'interno di un ospedale, una clinica o un ambulatorio, ma supporta anche l'accesso protetto dall'esterno, tramite PC e laptop, da parte di personale medico in trasferta o dislocato presso altre sedi. Inoltre, è disponibile un modulo che consente ai medici di base di accedere in modo protetto alle immagini medicali dei propri pazienti dal proprio ambulatorio.

Il sistema MACS Telemis rappresenta la soluzione ideale tanto per ospedali, cliniche e ambulatori privati che intendono installare un sistema PACS, quanto per strutture che vogliono sostituire e aggiornare sistemi PACS già in uso di vari fornitori. Telemis ha sviluppato strumenti specifici per la migrazione e il recupero dell'anamnesi dei pazienti, garantendo così un passaggio rapido e ottimale al sistema MACS, sia come aggiornamento di un sistema PACS già esistente sia come migrazione totale da PACS a MACS.

Stephane Ketelaer, amministratore delegato di Telemis, ha commentato: “La possibilità offerta a professionisti di varie discipline di accedere a file, immagini e video di interesse da qualsiasi luogo in qualsiasi momento può accelerare in modo significativo la diagnosi, il trattamento e la convalescenza dei pazienti. Gli esempi di applicazione sono molteplici: il sistema consente ai radiologi di programmare il trattamento da qualsiasi sala consulto, nonché di eseguire una procedura MPR dal proprio laptop; un chirurgo può esaminare il video HD di interventi ed esami endoscopici; un medico di base può accedere alle anamnesi dei pazienti per migliorare la diagnosi.”

Integrata nella versione 4.3 del software PACS Telemis-Medical, la nuova funzionalità MACS offre anche una vasta gamma di strumenti per la collaborazione, che consentirà a radiologi e medici di collaborare in modo più efficiente. Queste innovazioni, che comprendono la condivisione delle schermate in tempo reale e un sistema di messaggistica istantanea, sono in grado di accelerare e semplificare la condivisione di opinioni fra due esperti.
(Lunedì, 28 novembre 2011)