Risultati in utile per il 14° anno consecutivo per Telemis, che riduce il debito e pone le basi per una nuova fase di crescita

Situazione patrimoniale solida, investimenti continui e i nuovi progetti acquisiti pongono le basi per una ulteriore crescita dei ricavi
 
Louvain-la-Neuve, (Belgio), 8. Settembre 2016 – Telemis, azienda specializzata in soluzioni per il trattamento di immagini diagnostiche, ha annunciato i risultati ottenuti nel corso del suo anno fiscale 2015 – 2016, che hanno fatto registrare per la 14° volta consecutiva un attivo di bilancio e un significativo rafforzamento dello stato patrimoniale. Allo stesso tempo, l’azienda conferma le previsioni di crescita delle sue attività nel settore dei sistemi PACS (Picture Archiving and Communication System) nel corso dell’anno fiscale 2016 – 2017.
 
In un anno che ha permesso all’azienda di rimborsare il 38% del suo debito, i risultati del bilancio più recente hanno fatto registrare un utile prima delle imposte di €323.631 su un fatturato €6.838.864. Lo stato patrimoniale dell’azienda rimane forte, con un patrimonio netto che supera i €6,5 milioni.
 
Nel corso di questo anno fiscale, Telemis ha annunciato una nuova versione del suo software PACS, che offre ai radiologi diversi nuovi strumenti di visualizzazione e analisi delle immagini. PACS 4.7 mette a disposizione un visualizzatore per la risonanza magnetica a 4 dimensioni, delle funzioni integrate per il "follow-up" dei tumori e un più efficiente sistema di misura e tracciamento dei volumi. Il lavoro dei sanitari viene ulteriormente semplificato tramite la disponibilità di visualizzatori 3D e dalla possibilità di trasferire le immagini diagnostiche a 360°.
 
Tra i successi più significativi ottenuti dall’azienda vi è la capacità di offrire soluzioni in applicazioni particolarmente gravose in termini di prestazioni, funzionalità e servizi richiesti dagli ospedali universitari, come il CHU (Centre Hospitalier Universitaire) di Limoges. Il sistema Telemis-Medical PACS, installato in questa struttura da 2010 posti letto, ha ottenuto un riscontro particolarmente positivo dagli utilizzatori, sia per quanto riguarda la tecnologia del sistema PACS, sia per quanto riguarda il livello di assistenza garantito da Telemis.
 
Gli ultimi risultati finanziari sono stati annunciati durante l’assemblea annuale degli azionisti del gruppo Telemis, nel corso della quale Stephane Ketelaer, CEO del gruppo Telemis, ha fatto notare come in un anno considerato di consolidamento, “siamo riusciti a ottenere un utile di bilancio per il quattordicesimo anno consecutivo, nonostante uno scenario commerciale di debolezza caratterizzato dal taglio del budget delle strutture sanitarie presenti in diverse aree dei mercati di riferimento. Abbiamo colto l’opportunità di rafforzare il nostro patrimonio rimborsando il debito, e abbiamo continuato a investire in modo significativo in ricerca e sviluppo, oltre ad avviare diversi nuovi progetti.”
 
Ketelaer ha aggiunto: “Con il fatturato di molti nuovi progetti che verrà contabilizzato nel prossimo anno fiscale, oltre al rafforzamento della nostra presenza nell’arena ‘CHU’ – unito agli ulteinanziariariori  vantaggi che le più recenti soluzioni introdotte in Telemis-Medical PACS possono offrire alle strutture ospedaliere di tutto il mondo – ci aspettiamo di far leva sulla nostra solida posizione finanziaria per supportare la crescita globale delle nostre attività nell’anno 2016 – 2017 e oltre.”
 
19/09/2016